Indagini penali


+39 0712112282
+39 345 1200559

Catalogo prodotti

News

  • 19-10-2012
    Da oggi è accessibile a tutti i visitatori il nostro nuovo sito. veniteci a trovare!!

Indagini penali

L'art. 327 bis del c.p.p. prevede l'attività investigativa del difensore, ponendo quest'ultimo tra i soggetti delle indagini preliminari, insieme al Pubblico Ministero e al Giudice.


La norma stabilisce il potere-dovere del difensore di svolgere investigazioni.
Tali attività possono essere svolte, su incarico del difensore, da sostituti, consulenti tecnici e investigatori privati autorizzati che, tutti insieme, formano il cosiddetto ufficio di difesa.

 

In tale contesto l'Investigatore Privato ricerca e verifica, a favore dell'assistito, tutte le fonti di prova (testimoni, documenti, oggetti, ecc.) e/o mezzi di prova (analisi, perizie, consulenze ecc.).


Le prove, da ricercare mediante l’attività investigativa, possono essere le più svariate: dirette e indirette, positive e negative, ma tutte atte a supportare efficacemente la strategia difensiva nell'ambito del procedimento penale.


L'attività dell'Investigatore privato autorizzato può essere anche esercitata nelle indagini preventive, in vista dell'eventuale instaurazione del procedimento penale (art. 391 nonies c.p.p.).


Il nuovo codice di procedura penale, insomma, conferisce all'investigatore privato il ruolo di indispensabile ausiliario del difensore nella ricerca delle prove da contrapporre agli elementi probatori raccolti dalla pubblica accusa.